Portfolio

“La scelta di questo portfolio, per una volta, non mi è costata fatica. (…) Mario non ha stravolto la materia naturale, l’ha solo arricchita di poesia.
Colori tenui e contrasti dimessi con saggia e profonda ammirazione per questi totem naturali che gli antichi adoravano per la loro forza in-naturale e selvaggia.”
Ken Damy

Formazione, Corsi, Sessioni

Propongo corsi e workshop intensivi, percorsi formativi completi, con incontri personalizzati individuali o collettivi; consulenze e lezioni individuali per la soluzione di specifici problemi mirati alla gestione di un flusso di lavoro più organico ed efficace.

Un ambiente accogliente e un metodo d’insegnamento affinato nel corso degli anni, garantiscono una formazione concreta da applicare in modo efficace in ambito progettuale e professionale.

Su di me


Vive e lavora a Milano.
Si è affermato nel campo della fotografia pubblicitaria con uno stile unico e originale, al confine tra pittura e illustrazione.
Ha contribuito al successo di importanti campagne pubblicitarie di respiro nazionale e internazionale per conto di Agenzie Pubblicitarie come A. Testa, Mc Cann, Lorenzo Marini & ass., ecc.
Di formazione autodidatta, da sempre sperimenta nuove e vecchie tecniche e mezzi espressivi.
Ha esposto in Italia e all’estero.

Leggi la biografia completa


Portfolio

Dicono di lui

  • MAURIZIO REBUZZINI

    (…) Senza mai forzare la mano, la fotografia di Mario la Fortezza agisce direttamente sull’immaginazione individuale, con evocazioni mai chiuse in se stesse. E’ una sorta di sogno e di invenzione che appartiene direttamente all’osseratore, emotivamente impegnato e coinvolto in una riflessione che si spinge fino alla meditazione. Quello di Mario La Fortezza è un gesto fotografico contro il tempo, distante dalla superficialità quotidiana senza fine. -

       
  • MICHELE MIRABELLA
    (…) “Le sue matite sono perfettamente temperate di luci ed ombra. Il suo racconto del mondo è sognante e magico.” testo completo
  • LANFRANCO COLOMBO
    (…) “La Fortezza struttura una poetica a metà tra l’impressionismo (forse più musicale che pittorico, ma tant’è…) e l’haiku giapponese (un frammento di poche righe per esprimere, anzi per “tentare” l’universo). (…) testo completo
  • ROBERTO MUTTI
    (…) “Oggi la magia è fatta anche in camera oscura con sapienti viraggi e ricerca di colori delicati; oggi il mito scivola fra la nostra libertà di immaginazione, di fronte alle forme di questi alberi, serve infine a svelarci a noi stessi.” testo completo (…) “Ma la cosa più interessante consiste nella realizzazione fisica di queste immagini, frutto di un accuratissimo lavoro che parte dalle fotografie scattate in modo da riprendere le singole parti da comporre poi nell’immagine finale. Ognuna di esse verrà poi trasferita su una base di legno e le singole tavole verranno accostate e talvolta parzialmente sovrapposte per sottolineare così il senso della profondità. Il risultato finale è quindi una grande scultura dove legno, vernice e pigmenti fotografici si fondono in un tutt’uno.” testo completo
  • VIDEA RICCI
    (…) “Creativa è la persona in grado di far luce su ciò che è ovvio, animare con la propria sensibilità ciò che altrimenti sarebbe solo materia. Per farlo, occorre un profondo lavoro interiore: entrare in contatto con se stessi al di là dei valori del mondo, al di là del caos della mente. (…) Se un’opera d’arte riesce a generare questo impatto, si parla di “arte oggettiva”, qualcosa che si può cogliere facilmente nel lavoro di questo artista dell’anima.” testo completo
  • GIULIANA SCIMÈ
    (…) “Sono immagini rispettose del personaggio e del luogo per struttura formale. La colorazione manuale in delicati toni pastello sottolinea la liricità dell'idea e dell'ambiente. L'atmosfera è sognante, com’è naturale in certe memorie che non sappiamo bene se appartengono ad una realtà vissuta o immaginata.”


News

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti